Questo spazio è aperto a tutti gli alunni del nostro Istituto Comprensivo e può arricchirsi grazie al contributo di ciascuno.

In esso troveranno spazio i lavori dei ragazzi, in particolare relativi ad attività che non fanno riferimento esplicito ai progetti compresi nel P.O.F.

Verrà elencata anche una serie di links utili scelti apposta per i nostri alunni.

Se sei un alunno dell’Istituto e hai da suggerire qualche proposta per rendere sempre più bello questo spazio, scrivici! Ti risponderemo con piacere.

 

ORTI A SCUOLA-REGIONE LOMBARDIA-DIREZIONE GENERALE AGRICOLTURA

Prot. MIUR AOODRLO R.U. 20163

Milano, 28.11.2014

Regione Lombardia intende sostenere la realizzazione di progetti didattici volti alla divulgazione nelle scuole lombarde di tematiche quali la sostenibilità alimentare e ambientale, favorendo la diffusione della cultura del verde e dell’agricoltura tramite la creazione di orti didattici permanenti.

Per maggiori e più dettagliate informazioni è necessario accedere al sito dell’USR LOMBARDIA per la lettura della relativa circolare e degli allegati.

Indicazioni per l’assegnazione dei compiti a casa

Il giorno nove del mese di settembre si è riunita alle ore 9.30, nei locali della scuola primaria, la commissione per individuare i criteri di assegnazione dei compiti a casa. La suddetta commissione, formata dalle docenti Schirra Maria,Vacca Rosa (rappresentanti della scuola primaria), Feola Annalisa, Napoli Rosangela (rappresentanti della scuola secondaria), dopo aver preso visione del Regolamento del ’95 (Carta dei Servizi art.7, comma 4), dello Statuto delle studentesse e degli studenti della scuola secondaria (promulgato con D.P.R n° 249 del 24 giugno 1998) e della sua successiva modifica (D.P.R del 21 novembre 2007, n° 235), propone all’attenzione del Collegio dei Docenti le seguenti modalità di assegnazione dei compiti a casa.

Il Documento è stato approvato dal Collegio dei docenti del 12 settembre 2013 e ratificato nella riunione del Consiglio d’Istituto del 4 ottobre 2013.

SCUOLA PRIMARIA – SCUOLA SECONDARIA

  • Non si assegnano compiti su argomenti di studio trattati in maniera poco esauriente dal docente in classe.
  • Non si valutano come verifiche compiti svolti a casa.
  • Il carico dei compiti assegnati a casa deve essere proporzionale al tempo dedicato alla correzione a scuola (individuale o collettiva).
  • Non si assegnano compiti a scopo punitivo.
  • Nei periodi di vacanza lunghi (Natale e Pasqua) ciascun Consiglio di Classe o di Interclasse valuterà i giorni effettivamente disponibili per lo studio, escludendo le festività e tenendo conto delle esigenze di vita famigliare degli studenti.

PRIMARIA (TEMPO PIENO)

  • Nel tempo pieno i compiti assegnati durante la settimana sono solo un’eccezione: in caso di assenza o di uscita anticipata. Sarà cura della famiglia informarsi sul lavoro svolto a scuola e concordare con i docenti un’eventuale attività di recupero.
  • I compiti assegnati nel fine settimana riporteranno la dicitura “Si consiglia”.
  • Nel tempo normale i compiti si assegneranno durante la settimana (dal lunedi’ al venerdi’) tenendo conto degli impegni extrascolastici degli alunni.
  • Non si assegneranno compiti il sabato per il lunedi’.
  • Nel biennio della scuola primaria si ritengono necessari come compiti a casa esercizi di lettura finalizzati al rinforzo o consolidamento della competenza di letto-scrittura.

PRIMARIA (TEMPO NORMALE)

 

  • Nel triennio della scuola primaria si ritengono necessari come compiti a casa esercizi per l’avvio all’acquisizione di un metodo di studio (lettura dei testi, riesposizione orale, piccole ricerche etc.)
  • Si ritengono necessari esercizi di matematica, anche di carattere pratico.

SCUOLA SECONDARIA

TEMPO PROLUNGATO

  • Nel giorno del rientro (martedi’ e giovedi’) non si assegneranno compiti per il giorno dopo. Negli altri giorni ciascun docente terrà conto degli impegni extrascolastici degli alunni.
  • Non si assegneranno compiti il sabato per il lunedi’.
  • Nel tempo normale, durante la settimana( dal lunedi’ al venerdi’), i compiti si assegneranno tenendo conto degli impegni extrascolastici degli alunni.
  • Non si assegneranno compiti il sabato per il lunedi’.
  • Le educazioni (ed. motoria, ed.musicale, tecnologia, arte) daranno priorità alla parte pratica rispetto allo studio della teoria che dovrà essere concordata in sede di programmazione a livello interdisciplinare.

TEMPO NORMALE

  • Si ritengono necessari come compiti a casa: esercizi di grammatica e di matematica; letture dai libri di testo e comparazioni con fonti testuali o multimediali come attività di ricerca ed approfondimento individuale o di gruppo.
  • Ogni docente dovrà segnare sul registro di classe (per il giorno in cui li assegna) i compiti per casa.